Registro tumori colorettali Modena

Aggiornamento scheda: gennaio 2017

Torna indietro

AREA COPERTA Ex-AUSL 16
ISTITUZIONE Istituito nel 1984, il registro nasce come attività di studio di un gruppo di ricercatori dell’Istituto di Patologia Medica; successivamente altri gruppi si associarono, e oggi l’attività di registrazione riguarda non solo la Medicina 1 (Dipartimento di medicina interna) ma anche le Anatomie Patologiche di Modena e Carpi, e il Servizio di epidemiologia della AUSL di Modena.
ENTI FINANZIATORI Regione Emilia Romagna, AIRC, LILT, Cofim, ALTEG
ACCREDITAMENTO AIRTUM
RESPONSABILE Dr. Luca Reggiani Bonetti
E-mail: reggiani.luca@policlinico.mo.it
Recapito telefonico: 059 4223217
SEDE Policlinico di Modena
Via del Pozzo, 71
CAP 41100
Città Modena
SITO WEB http://www.tumoricolorettali.unimore.it
OBIETTIVI Studiare i principali aspetti epidemiologici, clinici, morfologici ed eredofamiliari dei tumori maligni colorettali.

L'esperienza di questi anni di attività ha consentito la raccolta di una casistica considerevole e particolarmente interessante. Il lavoro svolto rappresenta una buona base, per gli studi di screening mirato sui familiari di primo grado dei pazienti registrati.
ATTIVITA' Ereditarietà e Familiarità dei Tumori Colorettali.
In questi 27 anni di attività (01.01.1984-31.12.2010) sono stati registrati 5.292 pazienti con tumori maligni del colon retto, di cui 2.890 sesso maschile e 2.402 di sesso femminile. I tumori del colon sono stati 3.839, quelli del retto 1.453.
Per quanto riguarda la mortalità, nello stesso periodo vi sono stati 2.112 decessi, 688 per tumori del retto e 1.640 per le neoplasie del colon.
Sono in corso di registrazione i casi incidenti del 2011-2012.
Sopravvivenza aggiornata al 31.12.2012.

Lo studio della familiarità neoplastica e l’identificazione di forme tumorali su base ereditaria (S. di Lynch, Poliposi Familiare, S. di Peutz-Jeghers, S. di Muir-Torre) rappresentano l’aspetto più qualificante e originale della registrazione. L’analisi degli alberi genealogici dei pazienti registrati ha permesso di identificare 63+45 famiglie con tutte le caratteristiche cliniche della S. di Lynch, 63 delle quali con mutazioni costituzionali accertate dei geni della riparazione del DNA (MSH2, MLH1 o MSH6). A queste si aggiungono 78 famiglie con Poliposi Familiare e 8 con S. di Peutz-Jeghers. Anche in questi casi, molte delle famiglie sono state ulteriormente caratterizzate in termini molecolari. Di particolare interesse il riscontro di una stessa mutazione in 7 famiglie con HNPCC apparentemente non correlate fra loro. Il dato depone fortemente per la presenza di una mutazione con effetto “Fondatore” (“Founder Mutation”).
ULTIME PUBBLICAZIONI INCIDENCE, CLINICAL FEATURES AND POSSIBLE ETIOLOGY OF EARLY ONSET (≤40 YEARS) COLORECTAL NEOPLASM. Federica Domati, Stefania Maffei, Shaniko Kaleci, Carmela Di Gregorio, Monica Pedroni, Luca Roncucci, Piero Benatti, Giulia Magnani, Luigi Marcheselli, Luca Reggiani Bonetti, Francesco Mariani, Antonio Maria Alberti, Valerio Rossi and Maurizio Ponz de Leon. Publish in Internal Emerg Med. 9 AUGUST 2013.

INCIDENCE TREND OF MALIGNANT POLYPS THROUGH THE DATA OF A SPECIALIZIED COLORECTAL CANCER REGISTRY: CLINICAL FEATURES AND EFFECT OF SCREENING By: Reggiani Bonetti; Di Gregorio; Pedroni; Domati; Barresi; Marcheselli; Ponz de Leon. Scand J Gastroenterol. 2013 Nov;48(11):1294-301. Epub 2013 Sep 30.

LE POLIPOSI RARE a cura di Ponz de Leon, F. Domati, C. Di Gregorio, L. Roncucci, M. Pedroni, P. Benatti, S. Maffei, L. Reggiani Bonetti, G. Rossi, G. Magnani, F. Mariani. Dipartimento di Medicina Diagnostica, Clinica e Sanità Pubblica, Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia ed ARTI – Associazione Ricerca Tumori Intestinali.

AN UNUSUAL CASE OF FAMILIAL ADENOMATOUS POLYPOSIS WITH VERY EARLY SYMPTOM OCCURRENCE. Maurizio Ponz de Leon, Maria Anastasia Bianchini, Luca Reggiani-Bonetti, Monica Pedroni, Carmela Di Gregorio, Alberto Merighi, Federica Domati and Alfredo Cacciari. Fam Cancer. 2014 Apr 26. [Epub ahead of print].

Prognostic relevance of Microsatellite Instability in stage IIA colon cancer:a population-based study. F. Iachetta, L. Reggiani Bonetti, V. Barresi, M. Ponz De Leon, F. Domati, G.Magnani, L. Marcheselli, C.Cirilli, M. Federico and M. Pedroni

Domati Federica, et al: I TUMORI COLORETTALI GIOVANILI (<40 ANNI) in 25 ANNI DI REGISTRO SPECIALIZZATO. Presentazione alla XVII Riunione scientifica AIRTUM. Bolzano marzo 2013.

Reggiani Bonetti Luca et al. TREND DI INCIDENZA DEI POLIPI MALIGNI ATTRAVERSO I DATI DI UN REGISTRO TUMORI SPECIALIZZATO NEL CANCRO COLON-RETTO: ASPETTI CLINICI ED EFFETTO DELLO SCREENING. Presentazione alla XVII Riunione scientifica AIRTUM. Bolzano marzo 2013.
    
Kaleci Sh. et al. Trend di incidenza e principali caratteristiche clinico-morfologiche dei tumori colorettali in 25 anni di registrazione (1984-2008).
Maffei S. et al. Registro tumori ed efficacia dello screening per tumori colorettali: risultati preliminari. Poster alla XVI Riunione scientifica AIRTUM. Como 28-30 marzo 2012.

Ponz de Leon M, Benatti P, Goldoni CA, Domati F, Kaleci SH, Maffei S, Mariani F, Pedroni M, Reggiani Bonetti L, Roncucci L, Rossi G. Epidemiologia dei tumori del colon-retto. 25 anni di registrazione 1984-2004. Università di Modena, 2011

Di Gregorio C. L’outcome clinico dei polipi maligni colorettali a basso ed alto rischio: studio di popolazione. Presentazione alla XIV Riunione scientifica AIRTUM. Sabaudia (Latina) 2010.

Ponz de Leon M, Domati F, Roncucci L, Rossi G, Sassatelli R, Benatti P, Di Gregorio C, Pedroni M, Maffei S, Nozzi D, Reggiani Bonetti L, Borsi E, De Gaetani C, Merighi A. Attenuated Familial Adenomatous Polyposis (AFAP). The experience of the Colorectal Cancer Study Group of the University of Modena and Reggio Emilia. Università di Modena, 2009.

Per le altre pubblicazione vai all'archivio in fondo alla presente scheda.
PROGETTI a. Caratterizzazione clinica e biomolecolare di una Founder Mutation (2269-2270 inst) del gene MLH1 identificata in 6 nuclei familiari con Cancro Colorettale Ereditario. Lo studio ha come obiettivo la valutazione del rapporto genotipo:fenotipo nei pazienti portatori della mutazione, e la determinazione in vitro della patogenicità della Founder Mutation.
b. Caratterizzazione biologica dei pazienti con tumori colorettali TNM1 (Dukes A). Obiettivo dello studio è individuare i soggetti con tumori relativamente precoci (Dukes A) che presentano una prognosi infausta. La ricerca mira alla individuazione di fattori biologici e caratteristiche istologiche correlati ad una spiccata aggressività tumorale.
c. Identificazione di sindromi neoplastiche rare del colon-retto. Il Registro tumori appare lo strumento più adatto alla identificazione di sindromi neoplastiche del colon-retto, solitamente su base ereditaria. Le più conosciute fra queste condizioni sono: 1) Sindrome di Peutz-Jeghers, 2) Sindrome di Muir-Torre, 3) Sindrome di Turcot, 4) Poliposi Giovanile, 5) Poliposi Iperplastica.
d. Screening dei familiari a rischio. Lo studio ha come obiettivo la sorveglianza endoscopica dei familiari di primo grado dei pazienti registrati per tumori colorettali, al fine di prevenire lo sviluppo di tumori maligni.
COLLABORAZIONI Per i progetti di ricerca elencati precedentemente, e per altri progetti già avviati, il Registro tumori colorettali di Modena collabora, tra l'altro, con le seguenti Istituzioni:

a. Divisione di Epidemiologia, U.O. di Epidemiologia, Eziologia e Prevenzione, Fondazione IRCCS, Istituto Nazionale Tumori, Milano. Dr.ssa M.Sant, Dr.ssa G.Gatta, Dr. A.Micheli, Dr. F.Berrino
b. Reparto di Epidemiologia dei Tumori, Centro Nazionale di Epidemiologia, Sorveglianza e Promozione della Salute, Istituto Superiore di Sanità, Roma. Dr. R.Capocaccia, Dr. A.Verdecchia, Dr.ssa R.De Angeli
c. Registro Tumori della Popolazione di Napoli. Dr. M.Fusco
d. Dipartimento di Fisiopatologia Clinica, Università di Firenze. Prof. M.Genuardi
e. Oncologia Sperimentale I, Centro di Riferimento Oncologico di Aviano. Dr.ssa A.Viel
f. U.O.C. di Oncologia, ULSS n.5 Ovest Vicentino, Ospedale di Arsignano. Dr.ssa C.Oliani, Dr.ssa D.Barana
g. Sezione di Anatomia, Istologia e Citologia Patologica, Dipartimento di Medicina Sperimentale e Diagnostica, Università di Ferrara. Prof. G.Lanza
h. Unità di Patologia, IRCC, Candiolo (TO. . Dott.ssa T.Venesio
i. Istituto Scientifico Tumori (IST. , Genova. Dott.ssa L.Varesco
j. Istituto di Genetica Medica, Istituto per la Ricerca sul Cancro, Divisione di Anatomia Patologica, Università Cattolica di Roma. Dott.ssa E.Lucci-Cordisco
k. Istituto di Ematologia e Oncologia Medica "Seragnoli", Università di Bologna. Prof. G.Biasco
l. Department of Gastroenterology, Leiden University, Medical Centre, Leiden, Netherlands. Prof. H.Vasen
m. Department of Medical Biology, Faculty of Medicine, Uludag University, Bursa, Turkey. Dott.ssa B.Tunca
n. Research Centre for Gastroenterology and Liver Disease, Tehran, Iran. Dott. B.Noorinayer
CONVEGNI ORGANIZZATI DALL'RT Meeting Dicembre 2011: seminario "Epidemiologia dei tumori del colon-retto", Modena

Meeting 18-19 Novembre 2010: Congresso “Tumori Ereditari: dalla Biologia Molecolare al trattamento”, a Modena.

Meeting 02 Dicembre 2009: seminario “ La Poliposi Adenomatosa Familiare Attenuata (AFAP): un modello per lo studio della familiarità tumorale”, Modena.

Meeting 10 Dicembre 2008: seminario “La Poliposi Adenomatosa Familiare (FAP): un modello per lo studio della familiarità neoplastica.” Modena

Meeting Dicembre 2007: seminario "Sindrome di Lynch", Modena

Meeting Dicembre 2006: seminario "Epidemiologia dei tumori del colon-retto", Modena

STAFF
ARCHIVIO PUBBLICAZIONI