L'attività

1. Lo scopo
2. Gli obiettivi
3. Le attività
4. Gli interlocutori

1. Lo scopo
Scopo dell’Associazione è di consentire il confronto tra i dati epidemiologici riguardanti i tumori nelle diverse aree geografiche del Paese, di sorvegliare e valutare la patologia oncologica in termini di mortalità, incidenza e sopravvivenza, di studiarne l’andamento temporale e di comparare i risultati così ottenuti con quelli osservati a livello internazionale. A tal fine l’AIRTUM si impegna a garantire la qualità della rilevazione, la tempestività nell’offerta dei dati e il progressivo arricchimento delle informazioni disponibili.

2. Gli obiettivi
• Rendere disponibili dati d’incidenza, mortalità, sopravvivenza e prevalenza dei tumori in Italia agli organi del Servizio sanitario nazionale e alla comunità scientifica per facilitare la ricerca, la prevenzione e la pianificazione dell’assistenza in campo oncologico;
• incentivare programmi di analisi congiunta dei dati al fine di garantire una dimensione nazionale alla pubblicazione di dati epidemiologici relativi alla frequenza dei tumori in Italia;
• contribuire alla programmazione di nuove iniziative di registrazione dei dati e alla loro valutazione;
• favorire la standardizzazione delle tecniche di registrazione;
• promuovere una rete nazionale e internazionale dei tumori;
• rappresentare e tutelare gli interessi professionali dei ricercatori e tecnici operanti presso i Registri tumori italiani in sede internazionale e locale;
• lavorare per migliorare l’uso della registrazione dei dati attraverso linee guida che permettano la standardizzazione dei risultati e la costituzione di un forum per condividere le ricerche epidemiologiche più recenti.

    3. Le attività
    • Costituire una Banca Dati nazionale per calcolare gli indicatori di frequenza dei tumori in Italia con l’apporto delle informazioni raccolte dai registri tumori accreditati;
    • valutare in modo continuativo la qualità dei dati raccolti dai Registri Tumori associati (accreditamento);
    • incentivare, promuovere e sostenere studi e ricerche;
    • svolgere attività editoriali e di diffusione di pubblicazioni periodiche e librarie a carattere culturale, basate sull'uso della Banca dati nazionale;
    • organizzare corsi rivolti soprattutto alla formazione del personale dei Registri tumori;
    • organizzare la raccolta di fondi e materiale per promuovere e sostenere studi e ricerche;
    • organizzare seminari e convegni;
    • aderire a organizzazioni, enti, istituzioni, fondazioni nazionali o internazionali che perseguono scopi analoghi o complementari.

    4. Gli interlocutori
    A livello nazionale e internazionale sono:

    Enti e Associazioni culturali e scientifiche

    • International Association of Cancer Registries
    • ENCR – European Network of Cancer Registries
    • Groupe pour l’Epidémiologie et l’Enregistrement du cancer dans les Pays de Langue Latine (gruppo dell’Ascensione)
    • Associazione italiana di epidemiologia
    • Associazione italiana di ematologia e oncologia pediatrica
    • Associazione italiana di oncologia medica
    • Società italiana di anatomia patologica e citologia
    • Società italiana di cancerologia
    • Società italiana di igiene
    • Società italiana di statistica medica
    • Comitato italiano salute e malattia

    Organismi e Istituti Scientifici

    • OMS - Organizzazione mondiale della sanità
    • IARC – International Agency for Research on Cancer
    • Ministero della salute
    • CCM – Centro di prevenzione e controllo delle malattie
    • ISS – Istituto superiore di sanità
    • ACC – Alleanza contro il cancro e IRCSS oncologici italiani
    • Assessorati Regioni e Province Autonome
    • ISPESL – Istituto superiore per la prevenzione e sicurezza del lavoro
    • Ministero dell’università e della ricerca
    • CNR – Consiglio nazionale delle ricerche
    • Altri organi tecnici e consultivi del Ministero della salute e dell'ambiente

    Aggiornamento: maggio 2010