Guerra ai grassi per salvare il seno

Una dieta ricca di grassi aumenta il rischio di tumori della mammella, soprattutto di quelli ormono-dipendenti.

Una ricerca condotta dall’INT di Milano nell’ambito dello studio EPIC (European Prospective Investigation into Cancer and Nutrition) su oltre 10mila donne di dieci Paesi europei seguite per 11 anni ribadisce come i grassi saturi incrementino il rischio di tumore al seno, rischio più elevato per i tumori ormono-dipendenti. L’ipotesi è che una dieta ricca di grassi aumenti i livelli di estrogeni e pertanto stimoli maggiormente lo sviluppo di questo tipo di tumori.

I ricercatori suggeriscono dunque di ridurre la presenza di grassi saturi nella dieta a un massimo del 10% delle calorie giornaliere.

Il lavoro, «Dietary Fat Intake and Development of Specific Breast Cancer Subtypes», è pubblicato sul Journal of  National Cancer Institute (doi: 10.1093/jnci/dju068).