Dal cancro si guarisce sempre di più

L’aspettativa di vita dopo un tumore continua a migliorare. Con percentuali che cambiano a seconda del tipo di neoplasia.

Ecco la fotografia fornita da uno studio appena pubblicato sugli Annals of oncology (vai all'articolo e scarica i due approfondimenti allegati a questa pagina): nel primo decennio degli anni Duemila il 27% degli italiani a cui è stato diagnosticato un cancro può considerarsi guarito, nel senso che ha le medesime aspettative di vita di chi non ha mai avuto un tumore. E il 73% di essi non morirà a causa di un tumore.

Lo studio è stato condotto su un campione di oltre 800.000 persone dal Centro oncologico di Aviano (PN) in collaborazione con AIRTUM, che ha fornito anche la base dati, e con l’Istituto superiore di sanità.

Obiettivo principale dei ricercatori era fornire indicatori riguardanti la sopravvivenza a lungo termine e la guarigione per 26 tipi di tumore (che rappresentano il 95% e il 97% dell’incidenza totale negli uomini e nelle donne, rispettivamente).

Oltre a documentare il generale miglioramento in termini di anni vissuti dopo la diagnosi, lo studio ha confermato che i differenti tipi di tumore hanno effetti diversi sulle aspettative di vita.

Così, se oltre l’80% dei pazienti con cancro del colon-retto non muore per questo tumore, e si può parlare di guarigione dopo circa 8 anni dalla diagnosi per gli uomini (7 per le donne), anche il 70% delle donne con tumore della mammella non muore a causa del cancro, ma per parlare di guarigione deve deve attendere quasi 20 anni. Altri tumori, come quelli del testicolo e della tiroide, guariscono in meno di 5 anni.

«Questi dati sono importanti per gli epidemiologi, per chi deve pianificare l’assistenza sanitaria e per gli oncologi, che in base ad essi possono sviluppare linee guida per migliorare e standardizzare l’assistenza di malati, spesso ex malati, sopravvissuti per lungo tempo al cancro. Ma soprattutto» sottolinea Luigino Dal Maso, coordinatore dello studio «sono preziosi per tutti coloro che incontreranno sul loro cammino la malattia: queste persone devono sapere che da un tumore si può guarire».

AllegatoDimensione
Supplementary Data99.47 KB
Supplementary Tables and Figures1.08 MB