Il tumore del colon si fa in quattro

Individuati quattro sottotipi di cancro del colon retto: potrebbe essere la chiave per identificare i pazienti a maggior rischio e calibrare meglio le terapie.

Lo studio, condotto da un gruppo internazionale di ricercatori, è stato pubblicato su Nature Medicine.

Il cancro colorettale è una malattia spesso letale caratterizzata da un’ampia variabilità per quanto riguarda sia il grado di aggressività sia la risposta alle terapie. Ora i motivi di tale varietà di comportamento sono più chiari: la malattia infatti si può presentare in forme molteplici con diverse caratteristiche biologiche (mutazioni geniche, tipo di cellule coinvolte, capacità di formare metastasi, eccetera).

Per arrivare a queste conclusioni il team di ricercatori ha analizzato 3.343 malati di cancro del colon retto provenienti da diversi Paesi incrociando i dati clinici e molecolari. Sono arrivati così a satbilire che l’87% dei casi di cancro del colon retto possono essere suddivisi in 4 categorie che si differenziano per tasso di sopravvivenza e capacità di diffondersi ad altri tessuti.

Questa classificazione «permetterà di comprendere i comportamenti e i punti di debolezza comuni a ciascun tipo di cancro intestinale, e di utilizzare tali informazioni per prevedere la risposta dei pazienti agli attuali trattamenti e per la progettazione di soluzioni terapeutiche mirate» commenta Paul Workman, Chief executive dell’Institute of Cancer Research di Londra.