Pubblicazione GISCoR

Pubblicato il manuale GISCoR sugli indicatori di qualità dei programmi di screening dei tumori colorettali.

Torna alle notizie

L’Italia è il primo paese europeo, insieme alla Gran Bretagna, ad avere avviato un programma nazionale di screening colorettale. Nei primi due anni di attività è stata raggiunta una copertura prossima al 50%, sebbene con evidenti disparità tra regioni centro-settentrionali (dove è concentrata la maggior parte dei programmi) e meridionali.

Come per ogni screening organizzato, anche in questo caso è cruciale poter disporre di strumenti adeguati a seguire, confrontare, uniformare e, in prospettiva, migliorare la qualità dei programmi attivi nelle diverse realtà regionali. Grazie al lavoro del Gruppo Italiano per lo Screening Colorettale (GISCoR) ora questo strumento esiste: si tratta del manuale operativo Indicatori di qualità per la valutazione dei programmi di screening dei tumori colorettali, pubblicato come supplemento al numero 6 (novembre-dicembre) del 2007 di Epidemiologia&Prevenzione.

Con questo, dunque, ogni programma di screening previsto dai Livelli Essenziali di Assistenza (ossia mammografico, cervicale e, per l’appunto, colorettale) dispone di standard di riferimento specifici raccolti sotto forma di altrettanti manuali operativi, tutti pubblicati come supplementi a Epidemiologia&Prevenzione: Indicatori e standard per la valutazione di processo dei programmi di screening del cancro del collo dell’utero, realizzato a cura del Gruppo Italiano Screening del Cervicarcinoma (GISCi), è infatti stato pubblicato nel 1999 (Epidemiol Prev 1999; Suppl: 1-32); Raccomandazioni per il controllo di qualità in citologia cervico-vaginale, a cura del GISCi, è stato pubblicato nel 2004 (Epidemiol Prev 2004; 28(1) suppl:1-16); mentre il manuale operativo curato dal Gruppo Italiano per lo Screening Mammografico (GISMa), Indicatori e standard per la valutazione di processo dei programmi di screening del cancro della mammella, ha visto la luce nel 2006 (Epidemiol Prev 2006; 2 (Suppl 1): 1-48).

la redazione, 17 gennaio 2007

Torna alle notizie